Piazza Affari torna a scivolare per il panic selling sulle banche

(Teleborsa) – Torna il panico sui mercati europei dopo un esordio tentennate. Le borse europee infatti sono tornate a scivolare, con Piazza Affari che è la peggiore, a causa del crollo dei titoli bancari. 

A zavorrare i Listini sono ancora le preoccupazioni per la Brexit, dopo un timido tentativo di recupero, in vista anche del vertice a tre Germania-Francia-Italia.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,64%, mentre l’oro risponde con un guadagno dello 0,71%. 

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 163 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,52%.

Tra i listini europei, calo deciso per Francoforte, che segna un -0,82%, sotto pressione Londra, con un forte ribasso dello 0,93%, soffre Parigi, che evidenzia una perdita dello 0,83%. A Piazza Affari, il FTSE MIB è in decisi calo (-0,76%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, incandescente ENI, che vanta un incisivo incremento del 2,87%, per controbilanciare le perdite delle banche. Più in generale fanno bene energetici ed utilities, anche per il loro carattere difensivo. Enel, mostra un forte aumento del 2,61% e Terna del 2,25%.

Tonfo dei bancari. le peggiori performance si registrano su Banca MPS, Intesa Sanpaolo, e Mediobanca con perdite del 6-7%. MOlti titoli bancari sono stati sospesi al ribasso.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari torna a scivolare per il panic selling sulle banche