Piazza Affari torna a galla tra listini europei in rosso

(Teleborsa) – Continuano in retromarcia per le principali piazze europee, mentre Piazza Affari torna a galla grazie ai titoli energetici.
A frenare gli investitori gli appuntamenti della settimana: le elezioni britanniche e il meeting della BCE mentre continuano le tensioni nel Golfo con la situazione che rimane esplosiva. 

Dal fronte macro, migliora l’indice Sentix di giugno, mentre rimangono stabili le venite al dettaglio.

Tra i listini europei si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,71%. Sostanzialmente invariata Londra che riporta un misero -0,12%.Contrazione moderata per Parigi che soffre un calo dello 0,51%.

A Milano, dopo un avvio in rosso ritorna a galla il FTSE MIB che mostra un +0,08% Più debole il FTSE Italia All-Share che retrocede dello 0,11%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, andamento positivo per A2A che avanza di un discreto +1,65%.

Ben comprata Snam che segna un forte rialzo dell’1,18%.

ENI avanza dell’1,15%.

In territorio positivo Enel che mostra un incremento dell’1,10%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Yoox, che prosegue le contrattazioni a -2,85%.

In caduta libera Banco BPM, che affonda del 2,01%, insieme a BPER  che arretra dell’1,58%. I titoli bancari vengono penalizzati da un report di S&P che spiega come i crediti deteriorati siano in miglioramento ma restino elevati.

Sotto pressione Azimut, che accusa un calo del 2%.

Scivola STMicroelectronics, con un netto svantaggio dell’1,97%.

Piazza Affari torna a galla tra listini europei in rosso