Piazza Affari tonica in un’Europa cauta

(Teleborsa) – All’insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata Piazza Affari. Sostanzialmente stabile lo S&P-500 sulla piazza americana, che segna una variazione percentuale pari a +0,06%.

Segno più per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un aumento dello 0,76%. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.234,6 dollari l’oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,51%.

Migliora lo spread (differenziale tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco), scendendo a 179 punti base, con un calo di 6 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,21%.

Tra i mercati del Vecchio Continente resta vicino alla parità Francoforte (+0,2%), ben impostata Londra, che mostra un incremento dello 0,97%. Piatta Parigi, che tiene la parità. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,57%.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Utility (+1,48%), Telecomunicazioni (+1,33%) e Assicurativo (+1,20%). Tra i peggiori della lista di Piazza Affari, in maggior calo i comparti Materie prime (-0,55%) e Immobiliare (-0,42%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, exploit di Enel, che mostra un rialzo del 2,45%.

Tonica Banca Generali che evidenzia un bel vantaggio dell’1,80%.

In luce Atlantia, con un ampio progresso dell’1,65%.

Andamento positivo per Generali Assicurazioni, che avanza di un discreto +1,62%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Mediobanca, che continua la seduta con -1,04%.

Piccola perdita per Prysmian, che chiude con un -0,99%.

Tentenna Brembo, che cede lo 0,88%.

Piazza Affari tonica in un’Europa cauta