Piazza Affari tonica in un’Europa cauta

(Teleborsa) – All’insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. La cautela prevale tra gli investitori in attesa del dato sull’occupazione statunitense e dell‘intervento del presidente della Fed, Jerome Powell. Ieri è arrivata un’altra indicazione negativa dall’economia USA con l’ISM non manifatturiero ai minimi da tre anni.

Sul mercato dei cambi, sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,097. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,24%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un guadagno frazionale dello 0,67%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +139 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,79%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte riparte con un +0,08% dopo essere rimasta chiusa la vigilia per festività. Piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,37%. Bene Parigi, che sale di un frazionale +0,25%. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,26%.

Buona la performance a Milano dei comparti tecnologia (+1,89%), alimentare (+1,03%) e sanitario (+0,69%).

Nel listino, i settori materie prime (-1,19%), chimico (-0,59%) e costruzioni (-0,52%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Diasorin (+2,31%), STMicroelectronics (+2,14%), Campari (+1,04%) e Ferrari (+1,04%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Banco BPM, che prosegue le contrattazioni a -1,73% su prese di profitto dopo la recente corsa innescata da ipotesi di aggregazione con UBI.

Pirelli scende dell’1,65%.

Calo deciso per Tenaris, che segna un -1,23%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca MPS (+3,07%) sostenuta da indiscrezioni stampa su ipotesi dismissione NPLper 10 miliardi.

Bene inoltre Tamburi (+2,10%), Banca Mediolanum (+1,91%) e doValue (+1,56%).

Giù, invece, Brunello Cucinelli, che prosegue le contrattazioni a -1,88%. Soffre Ivs Group, che evidenzia una perdita dell’1,60%.
Preda dei venditori SOL, con un decremento dell’1,11%.

(Foto: © alessandro0770 | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari tonica in un’Europa cauta