Piazza Affari tiene meglio del resto d’Europa

(Teleborsa) – Si muovono in rossole borse europee, mentre Piazza Affari resiste al vento delle vendite, dopo una mattinata caratterizzata da una generale prudenza. Sugli Eurolistini pesano alcune prese di profitto, dopo il rally degli ultimi giorni ed i nuovi record segnati da Wall Street.

Scarna l’agenda macro del pomeriggio, che vede in agenda solo il dato sulle scorte di greggio.

Seduta in lieve rialzo per l’Euro / Dollaro USA, che avanza a quota 1,117. Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 118 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,09%.

Tra le principali Borse europee, tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,47%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo 0,23%, pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,34%. Più stabile il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 16.793 punti.

Tra i best performers di Milano, si distinguono YOOX NET-A-PORTER (+1,76%) e Cnh Industrial (+1,27%).

Bene anche UBI Banca (+0,93%) ed Unicredit (+0,88%), in un comparto bancario che viaggia a due velocità. 

Le più forti vendite si manifestano su Mediobanca, che prosegue le contrattazioni a -1,60%, nonostante le precisazioni di Ennio Doris sull’indisponibilità a vendere il pacchetto in mano a Mediolanum.

Sotto pressione UnipolSai, con un forte ribasso dell’1,50%.

Soffre STMicroelectronics, che evidenzia una perdita dell’1,43%.

Calo deciso per Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che segna un -1,06%.

Piazza Affari tiene meglio del resto d’Europa