Piazza Affari svetta sulle borse europee

(Teleborsa) – Ancora incerti gli indici di Eurolandia con Piazza Affari che svetta sulle borse europee. A trainare i rialzi della borsa milanese le banche che risalgono la china dopo una prima parte della seduta dominata da alcuni realizzi post-rally.

Intanto a Wall Street si muove vicino alla parità l’indice S&P-500 , mentre cresce l’attesa per la riunione di domani della BCE mentre dal fronte macro la Germania ha mostrato di essere ancora in rischio deflazione. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,26%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.251,9 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+1,36%), raggiunge 41,64 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 123 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,39%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto, sostanzialmente debole Londra, che registra una flessione dello 0,32%, e trascurata Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,59%, proseguendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata lunedì scorso; sulla stessa linea, lieve aumento per il FTSE Italia All-Share,  +0,49%. 

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Banche (+2,02%), Chimici (+1,88%) e Viaggi e intrattenimento (+0,87%). Tra i peggiori della lista del listino azionario italiano, in maggior calo i comparti Tecnologici (-1,48%), Vendite al dettaglio (-1,08%) e Beni personali e casalinghi (-0,94%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, effervescente Unicredit, con un progresso del 3,82%.

Incandescente Banca Mps, che vanta un incisivo incremento del 3,39%.

In primo piano Cnh Industrial, che mostra un forte aumento del 2,67%.

Decolla UBI Banca, con un importante progresso del 2,61%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Salvatore Ferragamo, che continua la seduta con -2,80%.

Vendite a piene mani su Moncler, che soffre con un -2,31%.

Sotto pressione STMicroelectronics, con un forte ribasso dell’1,73%.

Soffre YOOX NET-A-PORTER, che evidenzia una perdita dell’1,40%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari svetta sulle borse europee