Piazza Affari si conferma fra i peggiori mercati zavorrata dalle banche

(Teleborsa) – Piazza Affari prosegue la seduta in rosso, anche se sopra i minimi della mattinata, risentendo del clima negativo sui mercati europei.

A penalizzare le borse sono sempre i soliti temi, il crollo del petrolio, che però oggi rimbalza sopra i 30 dollari, e la crisi cinese, a dispetto del buon dato del PMI dei servizi.

Le vendite colpiscono in particolare le banche, nonostante il bilancio positivo della spagnola BBVA. 

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile a 1,093. Lieve miglioramento dello spread, che scende fino a 117 punti base, con un calo di 2 punti, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,47%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, scivola Francoforte, con un netto svantaggio dell’1,01%, contrazione moderata per Londra, che soffre un calo dello 0,45%, vicino alla parità Parigi (-0,11%). Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,89%.

Le peggiori performance sono delle banche: Banco Popolare conferma una flessione dell’8,67% e Banca Popolare di Milano del 5,57%, mentre il mercato si interroga sui ritardi dei colloqui per l’aggregazione.  Affonda Banca Mps, con un ribasso del 5,64%, in assenza di novità sul fronte aggregazioni. Vendite a piene mani anche su UBI Banca, che soffre un decremento del 5,26%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti troviamo Salvatore Ferragamo (+2,81%), ma fa bene anche Luxottica (+1,21%), grazie alla promozione di Exane.

Fra i migliori anche Mediaset (+2,78%), dopo l’accordo siglato con Yahoo! per i contenuti.

Rimbalza Ferrari (+1,82%), dopo la debacle di ieri, seguita da Prysmian (+1,20%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari si conferma fra i peggiori mercati zavorrata dalle banch...