Piazza Affari si conferma debole a metà giornata

(Teleborsa) – Piazza Affari si conferma negativa e più sacrificata delle altre Borse europee, a causa di realizzi sui titoli bancari. Prudenza sui mercati, in attesa della partenza di Wall Street ed in risposta al riemergere di contagi di Covid-19 nel mondo.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,25%. Si riduce di poco lo spread, che si porta a +177 punti base, con un lieve calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,26%.

Tra i mercati del Vecchio Continente sostanzialmente tonico Francoforte, che registra una plusvalenza dello 0,46%, pensosa Londra, con un calo frazionale dello 0,44%, senza slancio Parigi, che negozia con un +0,19%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,22%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, STMicroelectronics avanza dell’1,87%, sull’attesa di una crescita della domanda di chip.

Si muove in territorio positivo Snam, mostrando un incremento dell’1,63%.

Denaro su Terna, che registra un rialzo dell’1,32%.

Bilancio decisamente positivo per Fiat Chrysler, che vanta un progresso dell’1,16%.

Seduta drammatica per Mediobanca, che crolla del 2,73%.

Sensibili perdite per Buzzi Unicem, in calo del 2,03%.

In apnea BPER, che arretra del 2,02%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, ERG (+2,40%), Maire Tecnimont (+2,34%), Juventus (+1,99%) e Banca Farmafactoring (+1,90%).

In rosso Cattolica Assicurazioni, che registra un -4,80%.

Tonfo di Illimity Bank, che mostra una caduta del 2,96%.

Lettera su Ferragamo, che registra un importante calo del 2,83%.

Affonda Mutuionline, con un ribasso del 2,32%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari si conferma debole a metà giornata