Piazza Affari rimane ai nastri di partenza in avvio giornata

(Teleborsa) – Piazza Affari  rimane al palo in avvio giornata, mentre sono più deboli i principali listini europei  che continuano sulla scia ribassista, dopo un chiusura in rosso di Wall Street e Tokyo che è rimasta ai nastri di partenza. 

In ribasso l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,36%. Seduta in frazionale ribasso per l’oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,52%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,08%.

Tra le principali Borse europee, fiacca Francoforte, che mostra un piccolo decremento dello 0,22%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,23%, e pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,10%.

Si muove incolore, Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,01%; sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 19.196 punti.

Scivolano sul listino milanese tutti i settori. Nel listino, i settori Banche (-1,16%), Telecomunicazioni (-1,13%) e Media (-0,77%) sono stati tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Fiat Chrysler Automobiles (+2,07%).

Performance modesta per Poste Italiane, che mostra un moderato rialzo dello 0,84%. Le peggiori performance, invece, si registrano su Finecobank, che ottiene -2,07%.

In apnea Banco Popolare, che arretra del 2,05%.

Vendite su Unicredit, che registra un ribasso dell’1,71%.

Seduta negativa per UBI Banca, che chiude gli scambi con una perdita dell’1,39%.

Piazza Affari rimane ai nastri di partenza in avvio giornata