Piazza Affari resta in rosso aspettando evoluzione crisi politica

(Teleborsa) – Piazza Affari resta debole assieme alle altre principali Borse europee., che scontano tensioni interne ed internazionali, Milano in particolare sta a guardare come evolverà la crisi di governo, anche se appare più probabile l’ipotesi di un nuovo governo tecnico-istituzionale. A deprimere il sentiment anche il dato negativo dello ZEW tedesco, che segnala un peggioramento delle prospettive economiche.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,122. Scende lo spread, attestandosi a +228 punti base, con un calo di 7 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento dell’1,67%.

Tra gli indici di Eurolandia seduta negativa per Francoforte, che mostra una perdita dell’1,11%, sotto pressione Londra, che accusa un calo dello 0,75%, e scivola Parigi, con un netto svantaggio dello 0,76%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,53% sul FTSE MIB.

Tra i best performers di Milano vi sono le utilities, grazie alla loro natura difensiva: in evidenza Snam (+1,25%), A2A (+0,94%) e Terna (+0,79%).

Fra i migliori anche UBI Banca (+1,25%),

La peggiore al momento è Moncler, che continua la seduta con -2,68%.

Crolla Prysmian, con una flessione del 2,40%.

Vendite a piene mani su Buzzi Unicem, che soffre un decremento del 2,36% di riflesso ad un downgrade di Morgan Stanley.

Pessima performance per Juventus, che registra un ribasso del 2,09%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Banca MPS (+4,65%), che ha annunciato nuove dismissioni di crediti in sofferenza.

Piazza Affari resta in rosso aspettando evoluzione crisi politica