Piazza Affari resta in profondo rosso con il resto d’Europa

(Teleborsa) – Piazza Affari si conferma in profondo rosso assieme alle altre borse, a causa del malumore degli operatori per i nuovi dazi annunciati dal Presidente USA Donald Trump. Si attende ora l’uscita dei dati USA sul mercato del lavoro e la fiducia dei consumatori.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,11. In salita lo spread, che arriva a quota +206 punti base, con un incremento di 6 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,56%.

Tra i mercati del Vecchio Continente pessima performance per Francoforte, che registra un ribasso del 2,53%, sessione nera per Londra, che lascia sul tappeto una perdita dell’1,75%, e in caduta libera Parigi, che affonda del 2,69%. Pioggia di vendite sul listino milanese, che scambia con una pesante flessione dell’1,71% Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori tecnologia (-5,73%), automotive (-3,58%) e costruzioni (-1,99%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, Amplifon avanza dell’1,62% e Terna mostra un incremento dell’1,07%, grazie alla loro natura difensiva.

Si muove in modesto rialzo A2A, evidenziando un incremento dello 0,79%, dopo i risultati di periodo.

Le peggiori performance si confermano per industriali e tech: STMicroelectronics va giù del 5,70%, Pirelli del 5,16%, CNH Industrial del 4,81%.

Seduta drammatica per Ferrari, che crolla del 3,95% nonostante risultati trimestrali positivi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari resta in profondo rosso con il resto d’Europa