Piazza Affari resta cauta aspettando Fed e dati USA

(Teleborsa) – Piazza Affari e le altre borse europee si confermano prudenti, dopo un esordio già tentennante, mentre si aspetta stasera la riunione della Fed stasera. In realtà non sono attese novità sul fronte dei tassi di interesse, in quanto il prossimo rialzo è scontato per giugno.

Sul fronte macro, il dato sul PIL dlel’Eurozona ha fornito buone indicazioni sulla crescita del vecchio Continente. Si attende ora il report di ADP sugli occupati del settore non agricolo, che precedono il Job Report di venerdì.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,16%. Si riduce di poco lo spread, che si porta a 194 punti base, con un lieve calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,26%.

Tra gli indici di Eurolandia si muove in modesto rialzo Francoforte, evidenziando un incremento dello 0,56%, contrazione moderata per Londra, che soffre un calo dello 0,31%, sottotono Parigi che mostra una limatura dello 0,28%. Sessione debole per il listino milanese, che scambia con un calo dello 0,30% sul FTSE MIB.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari si segnalano le banche: tonica Unicredit che evidenzia un bel vantaggio dell’1,19%, seguita da Banco BPM, con un ampio progresso dell’1,19%.

Andamento positivo per Luxottica, che avanza di un discreto +1,04%.

Fra le peggiori performance si segnala ancora STMicroelectronics, che cede il 2,18%.

Preda dei venditori Tenaris, con un decremento dell’1,94%.

Si concentrano le vendite su CNH Industrial, che soffre un calo dell’1,86%.

Telecom Italia si muove fra alti e bassi, in attesa dell’esito del CdA sui conti.

Male Atlantia (-1,22%), dopo la notizia che Abertis ha rilevato un’altra quota della Serenissima.

Piazza Affari resta cauta aspettando Fed e dati USA