Piazza Affari resta al palo con le altre borse

(Teleborsa) – Piazza Affari e le altre borse proseguono le contrattazioni in rosso, confermando un sentiment negativo all’avvicinarsi del referendum sulla Brexit.

A queste preoccupaizoni di carattere generale si sono aggiunti i timori di una ricaduta in deflazione, dopo i pessimi dati cinesi. Brutti anche i dati sul commercio estero tedesco.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,50%. Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 133 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,37%.

Tra gli indici di Eurolandia, calo deciso per Francoforte, che segna un -1,26%, sotto pressione Londra, con un forte ribasso dello 0,85%, soffre Parigi, che evidenzia una perdita dello 0,90%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,61%.

Tra i best performers di Milano vi soni alcune banche, che si affrancano dalle vandite: si distinguono Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+2,67%), Unicredit (+1,18%) e UBI Banca (+0,59%).

La peggiore performance, invece, si registra per Buzzi Unicem, che segna un -3,24%.

In apnea Saipem, che arretra del 2,84%, nonostante l’annuncio di nuove commesse.

Tonfo di Finmeccanica, che mostra una caduta del 2,84%.

Lettera su YOOX NET-A-PORTER, che registra un importante calo del 2,67%.

Piazza Affari resta al palo con le altre borse