Piazza Affari reagisce: positiva in un’Europa cauta

(Teleborsa) – Piazza Affari si lascia alle spalle le pesanti perdite dei giorni scorsi sulla crisi istituzionale, mostrando un deciso segno più in avvio. Riflessive le altre borse europee, dopo il finale al ribasso di Tokyo sulla scia della chiusura in rosso di Wall Street sull’acuirsi delle tensioni commerciali tra USA e Cina. 

Leggera crescita dell’Euro / Dollaro USA, che sale a quota 1,158. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,30%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,01%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 267 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 2,99%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte non evidenzia significative variazioni sui prezzi, ferma anche Londra mentre Parigi cede un piccolo -0,57%.

Piazza Affari apre la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 21.507 punti, spezzando la serie negativa iniziata mercoledì scorso.

Buona la performance dei comparti Chimico (+1,75%), Media (+1,22%) e Utility (+0,94%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Mediobanca (+2,19%), Italgas (+2,09%), Fineco (+1,86%) e Banca Generali (+1,80%). Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che registra un -1,10%. Pensosa UBI Banca, con un calo frazionale dello 0,92%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Banca Ifis (+3,47%), Rai Way (+2,49%), Aeroporto di Bologna (+2,30%) e FILA (+1,69%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Cementir, che registra un calo dello 0,78%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari reagisce: positiva in un’Europa cauta