Piazza Affari prudente insieme all’Europa

(Teleborsa) – Avvio prudente per le principali borse del Vecchio Continente. L’incertezza regna anche sulla piazza di Milano che si posiziona sulla linea di parità. Le borse europee tirano il fiato dopo la corsa di ieri 18 dicembre innescata dalle speranze di un un via libera entro l’anno della riforma fiscale statunitense che ha fatto chiudere Wall Street su nuovi massimi.

Dal fronte macro, c’è attesa per l’IFO tedesco.

Sul valutario, nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,181. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.263,7 dollari l’oncia. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 57,16 dollari per barile.

Tra le principali Borse europee ferma Francoforte che un +0,14%, trascurata Londra che avanza dello 0,19% e nulla di fatto per Parigi che passa di mano sulla parità.

Piazza Affari avvia la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,15% sul FTSE MIB.

Resta piatto il FTSE Italia All-Share con le quotazioni che si posizionano a 24.773 punti. 
Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, si è mossa in territorio positivo Snam, mostrando un incremento dell’1,59%.

A seguire Saipem che segna un aumento dell’1,49%.

Fiat Chrysler avanza dello 0,55%.

Si muove in modesto rialzo Ferrari, evidenziando un incremento dello 0,55%.

Le più forti vendite, invece, si abbattono su Italgas, che segna un calo dello 0,76%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Ansaldo (+1,50%), EI Towers (+1,00%), Datalogic (+0,78%) e Rai Way (+0,69%). I più forti ribassi, invece, si abbattono su IGD che apre la seduta con -0,98% dopo che ieri ha chiuso con ribassi a due cifre dopo l’annuncio di un aumento di capitale da 150 milioni di euro.

Piazza Affari prudente insieme all’Europa