Piazza Affari, profondo rosso in avvio settimana

(Teleborsa) – Piazza Affari si veste di rosso in avvio di settimana. 

La borsa italiana avvia le contrattazioni in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti. 

Oggi è il giorno dei dividendi con metà delle 40 società dell’indice che oggi staccano cedole per circa 8,2 miliardi di euro.

A preoccupare gli investitori di Eurolandia rimane la Grecia che stringe ancora i denti con nuove misure di austerità richieste dai creditori internazionali per ottenere in cambio una nuova tranche di aiuti prima della riunione dell’Eurogruppo che si terrà domani.

L’Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,124. Sostanzialmente stabile l’oro, che continua la sessione sui livelli della vigilia a quota 1.252 dollari l’oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 47,79 dollari per barile.

ì
Tra i mercati del Vecchio Continente, scivola Francoforte, con un netto svantaggio dello 0,86%, tentenna Londra, con un modesto ribasso dello 0,46%, e in rosso Parigi, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,19%.

Avvio di settimana nero per la Borsa italiana, con il FTSE MIB che sta lasciando sul terreno il 3,01%; sulla stessa linea, si abbattono le vendite sul FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 18.985 punti, in forte calo del 2,70%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari,  Anima Holding, sale dello 0,20%, mentre Generali Assicurazioni, avanza dello 0,50%. Tutti rossi gli altri titoli.

Le peggiori performance, invece, si registrano su UnipolSai -7%.

In caduta libera Banca Popolare di Milano, che affonda del 5,40%.

Pesante Fiat Chrysler Automobiles, che segna una discesa di ben di 5 punti percentuali.

Seduta drammatica per Unipol, che crolla del 4,72%.

Piazza Affari, profondo rosso in avvio settimana
Piazza Affari, profondo rosso in avvio settimana