Piazza Affari procede all’insegna della debolezza

(Teleborsa) – Piazza Affari si mostra debole a metà giornata. Le borse europee fanno un po’ meglio sovrastando, seppure di poco, la linea di parità.

A pesare sul sentiment degli investitori, ancora le tensioni geopolitiche, mentre migliorano le aspettative di crescita dell’economia tedesca, in linea con il mutamento delle prospettive di crescita della Zona Euro.

In Italia, occhi puntati sul DEF. La Manovra attende il varo del Consiglio dei ministri.

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA che mostra un rialzo dello 0,23%.

Nello scenario borsistico europeo rimane al palo Francoforte. Mostra più slancio Londra che avanza dello 0,59%. Sottotono Parigi che mostra un + 0,07%.

Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che cede lo 0,14%. Sulla stessa linea, in calo il FTSE Italia All-Share che cede lo 0,12%. 

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, guadagni per Italgas  (+1,12%) che fa bene fin dall’esordio grazie a una promozione di Jefferies.

Passi in avanti per Fiat Chrysler che segna un incremento dell’1,47%.

In cima al FTSE MIB, svetta Banca Generali .

Timido vantaggio per Snam. Si è conclusa l’assemblea degli azionisti che ha approvato il bilancio 2016.

Le più forti vendite, invece, si abbattono, su Banco BPM che prosegue le contrattazioni a -1,80%.

Scivola STMicroelectronics, con un netto svantaggio del 2,26%.

Fuori dal principale listino vola Avio che ricalca la buona performance del debutto di ieri.

Piazza Affari procede all’insegna della debolezza