Piazza Affari positiva in un’Europa cauta

(Teleborsa) – All’insegna della prudenza il bilancio nel Vecchio Continente, mentre si distingue la performance positiva mostrata a Piazza Affari. A sostenere l’andamento moderatamente positivo dei Listini europei è la prospettiva di un progressivo allentamento delle restrizioni anti-Covid in molti Paesi europei.

L’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,50%. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,06%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 66,42 dollari per barile.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +116 punti base, con un lieve calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,04%.

Tra gli indici di Eurolandia ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto, seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,38%, e trascurata Parigi, che resta incollata sui livelli della vigilia.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,29% a 24.935 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,29%, portandosi a 27.289 punti.

In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,35%); sulla stessa tendenza, poco sopra la parità il FTSE Italia Star (+0,34%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in evidenza Amplifon, che mostra un forte incremento del 2,80%.

Svetta CNH Industrial che segna un importante progresso del 2,51%.

Vola Saipem, con una marcata risalita del 2,25%.

Andamento positivo per ENI, che avanza di un discreto +1,28%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Fineco, che continua la seduta con -1,68%.

Scivola Prysmian, con un netto svantaggio dell’1,50%.

In rosso Telecom Italia, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,10%.

Discesa modesta per Hera, che cede un piccolo -0,89%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca MPS (+7,06%) – che beneficia delle indiscrezioni su un’uscita del Tesoro con una soluzione spezzatino – El.En (+6,83%), Biesse (+6,33%) e Datalogic (+3,09%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Esprinet, che ottiene -2,39%.

Spicca la prestazione negativa di Mutuionline, che scende dell’1,52%.

Carel Industries scende dell’1,14%.

Calo deciso per Tamburi, che segna un -1,02%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari positiva in un’Europa cauta