Piazza Affari piatta. Europa in calo

(Teleborsa) – Seduta interlocutoria per le principali borse europee, Piazza Affari inclusa, complice la chiusura per festività di Londra e New York.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,30%. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.905,7 dollari l’oncia. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dell’1,09%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +104 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,86%.

Tra le principali Borse europee sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,64%, si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,57%. Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 25.171 punti; sulla stessa linea, si muove intorno alla parità il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata a 27.611 punti.


Tra i best performers di Milano, in evidenza Atlantia (+2,84%), Banca Mediolanum (+2,19%), Interpump (+1,56%) e Banca Generali (+1,18%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Enel, che prosegue le contrattazioni a -1,07%.

Contrazione moderata per Leonardo, che soffre un calo dello 0,84%.

Sottotono Nexi che mostra una limatura dello 0,75%.

Deludente Exor, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Cattolica Assicurazioni (+15,11%), Brunello Cucinelli (+5,16%), Fincantieri (+4,64%) e GVS (+4,50%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Biesse, che continua la seduta con -2,76%.

Tonfo di IREN, che mostra una caduta del 2,67%.

Soffre B.F, che evidenzia una perdita dell’1,88%.

Preda dei venditori Zignago Vetro, con un decremento dell’1,74%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari piatta. Europa in calo