Piazza affari parte in rosso con gli altri Eurolistini. Realizzi dopo vittoria Macron

(Teleborsa) – Piazza Affari e le altre borse europee avviano la settimana all’insegna della debolezza, dopo i “rassicuranti” risultati delle elezioni francesi, che erano stati perlopiù scontati dai mercati nelle settimane precedenti (i sondaggi davano già Macron in netot vantaggio).

Sul fronte macro, il dato nel complesso positivo degli ordini all’industria della Germania non è riuscito ad imprimere una tendenza positiva, mentre si attende fra un’ora quello sull’indice Sentix dell’Eurozona. 

Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,28%. In forte calo lo spread, che raggiunge 179 punti base (-22 punti base), con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 2,19%.

Tra gli indici di Eurolandia nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, incolore Londra, che non registra variazioni significative, mentre perde terreno tentenna Parigi, che cede lo 0,40%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un calo dello 0,33%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo alcuni titoli del risparmio gestito come Azimut (+1,02%) e Banca Generali (+0,59%).

Le peggiori performance, invece, si registrano sul lusso, con Ferragamo che cede il 2,19% e Moncler che perde il 2,06%, quest’ultima a dispetto di alcuni giudizi positivi degli analisti. 

Soffre Leonardo, che evidenzia una perdita dell’1,63%.

Preda dei venditori STMicroelectronics, con un decremento dell’1,46%.

Piazza affari parte in rosso con gli altri Eurolistini. Realizzi dopo ...