Piazza Affari mostra un timido più ma svetta sulle Borse europee

(Teleborsa) – A due colori a metà giornata le principali borse europee. Dopo un avvio svogliato, la borsa di Milano si rafforza e si mostra poco sopra la linea di parità. 

In una giornata scarna di dati macro, in cui l’unico dato rivelato è stato quello della bilancia commerciale della Zona Euro che ha rivelato un surplus commerciale in aumento oltre le attese, l’attenzione degli investitori è rivolta al fronte societario. In focus ancora FCA , protagonista di un forte rally da inizio anno. Il numero uno del Gruppo Sergio Marchionne crede nella possibilità di raddoppiare gli utili entro il 2022, grazie soprattutto a contributo di Jeep.

Gli investitori non potranno oggi 15 gennaio non potranno nemmeno prendere qualche spunto da Wall Street che rimarrà chiusa per la festività del Martin Luther King’s Day.

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,47%. Leggera salita per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,24%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 64,23 dollari per barile.

Tra i mercati del Vecchio Continente fiacca Francoforte che mostra un piccolo decremento dello 0,33%. Lieve calo per Londra che scivola poco sotto la  parità. Senza spunti Parigi che non evidenzia significative variazioni sui prezzi.

Piazza Affari continua la seduta in lieve rialzo, riportando una variazione pari a +0,33% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share che avanza dello 0,34%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, vola Azimut che mostra rialzi a due cifre. Il titolo corre sulle ali delle previsioni 2017 .

A seguire Saipem  che mostra un ottima performance di oltre il 2%

Fa bene FCA, che in attesa dei conti del 2017 e del quarto trimestre che saranno svelati il 25 gennaio prossimo, ha aggiornato ancora una volta nuovi record.

In salita anche  Enel (+1,53%).

Le più forti vendite, invece, si abbattono su CNH Industrial, che prosegue le contrattazioni a -1,71%.

Sotto pressione Buzzi Unicem, con un forte ribasso dell’1,41%.

Dimessa Recordati, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Mediaset, che mostra un piccolo decremento dello 0,61%.

Piazza Affari mostra un timido più ma svetta sulle Borse europee