Piazza Affari maglia rosa in Europa. Corrono Utilities e Automotive

(Teleborsa) – Brillante rialzo per le Borse europee, che non soffrono il crollo dei listini cinesi e i segnali poco incoraggianti arrivati dai dati PMI dell’Eurozona. Ottima Piazza Affari, trainata dalla performance positiva dei comparti Food, Utilities e Automotive. Sulla giornata positiva del settore auto incide un report di Equita, secondo cui il terzo trimestre del 2022 sarà tale da permettere di confermare o alzare le guidance 2022 alla maggior parte delle società. In particolare, scattano Pirelli (che è la migliore del FTSE MIB con un Buy confermato) e Brembo (che ha ricevuto un upgrade a Buy). Bene anche Stellantis, che è ritenuta “la prima scelta nonostante la ciclicità del business per merger synergies e struttura finanziaria solida”.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 0,9874. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.649 dollari l’oncia. Lieve aumento per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un rialzo dello 0,14%. Scende significativamente il gas, che sulla piazza di Amsterdam tocca anche i 93 euro per megawattora grazie alla crescita degli stoccaggi e al clima mite.

Migliora lo spread (differenziale tra il rendimento del BTP e quello del Bund tedesco), scendendo a +225 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 4,59%.

Tra le principali Borse europee in primo piano Francoforte, che mostra un forte aumento dell’1,58%, performance modesta per Londra, che mostra un moderato rialzo dello 0,64%, e decolla Parigi, con un importante progresso dell’1,59%.

Chiusura in forte rialzo per la Borsa milanese, con il FTSE MIB, che mette a segno un guadagno dell’1,93%, mentre, al contrario, si è mosso al ribasso il FTSE Italia All-Share, che ha perso lo 0,58%, chiudendo a 23.443 punti. Sale il FTSE Italia Mid Cap (+1,47%); con analoga direzione, positivo il FTSE Italia Star (+1,39%).

Nella Borsa di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 1,65 miliardi di euro, in aumento rispetto agli 1,53 miliardi della seduta precedente; mentre i volumi scambiati quest’oggi sono passati da 0,47 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,43 miliardi.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in evidenza Pirelli, che mostra un forte incremento del 5,18%.

Svetta Interpump che segna un importante progresso del 3,73%.

Vola Italgas, con una marcata risalita del 3,45%.

Brilla Recordati, con un forte incremento (+3,44%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su CNH Industrial, che ha archiviato la seduta a -1,42%.

Scivola Amplifon, con un netto svantaggio dell’1,22%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, IREN (+6,35%), Brembo (+4,50%), Acea (+4,42%) e Ascopiave (+3,85%).

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Juventus, che ha archiviato la seduta a -2,21%.

In rosso doValue, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,76%.

Spicca la prestazione negativa di Safilo, che scende dell’1,04%.

Pensosa Tod’s, con un calo frazionale dello 0,88%.