Piazza Affari maglia rosa d’Europa. Vola STM

(Teleborsa) – Le principali borse europee tagliano il traguardo di metà seduta con il segno più e ampliando la performance dell’avvio, mentre si si consolidano sempre più di un rinvio dei tassi di interesse in Eurolandia. Complice il rallentamento della crescita a livello globale e le nuove deboli indicazioni giunte dagli indici PMI dell’Eurozona ad un soffio dalla stagnazione.

Condizioni al vaglio oggi della BCE, nel suo primo direttorio del 2019. Non sono attesi cambiamenti in materia di politica monetaria. Molto attesa, invece, la consueta conferenza stampa del Presidente Mario Draghi che potrebbe commentare l’attuale rallentamento economico.

Piazza Affari si conferma maglia rosa in Europa dove continua a volare STM (+9%) che ha annunciato prima dell’avvio del mercato i conti 2018 e dell’ultimo trimestre dell’anno.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,33%. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.279,2 dollari l’oncia. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,51%.

Lo Spread fa un piccolo passo verso il basso, con un calo dell’1,66% a quota +248 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,68%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte, sale di un frazionale +0,54%. Ferma Londra, che segna un quasi nulla di fatto. In luce Parigi, con un ampio progresso dello 0,85%. A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dell’1,10%, a 19.613 punti.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori tecnologia (+7,65%), vendite al dettaglio (+1,68%) e viaggi e intrattenimento (+1,53%). Il settore chimico, con il suo -0,77%, si attesta come peggiore del mercato.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, su di giri Azimut (+3,87%). Acquisti a piene mani su Juventus, che vanta un incremento del 2,74%. Effervescente Unipol, con un progresso del 2,57%.

Tra i pochi segni meno, Recordati prosegue le contrattazioni a -0,85%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, OVS (+5,86%), Sias (+5,36%), ASTM (+3,93%) e Credito Valtellinese (+3,51%). Sotto pressione invece Tod’s (-5,81%) che paga dazio con i conti 2018 e con il taglio del target price da parte degli analisti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari maglia rosa d’Europa. Vola STM