Piazza Affari è la peggiore in Europa. Banche ancora nell’occhio del ciclone

(Teleborsa) – Piazza Affari scivola sui minimi della riunione assieme agli altri Eurolistini. Ad appesantire i mercati al di qua dell’Oceano ha contribuito Wall Street, che ha aperto in rosso la prima seduta della settimana. In assenza di dati macro rilevanti, il maggior market mover resta il crollo del petrolio, con il WTI  statunitense che conserva un calo del 2,2%. 

Il cambio Euro / Dollaro USA va a vantaggio della moneta unica (+0,39)%, mentre lo spread si porta a 109 punti base, con un lieve calo di 1 punto.

Tra i listini europei, debole Francoforte, con un calo dello 0,36%, mentre Londra cede lo 0,46% e Parigi lo 0,56%. Il Listino peggiore resta quello di Milano, dove il FTSE MIB accusa una discesa dell’1,48%.

Ad appesantire il mercato concorrono le banche, sempre sulle preoccupazioni per le sofferenze. Le peggiori sono Banca Popolare di Milano ed il Banco Popolare con perdite attorno al 6%. Male anche MPS -2,2%, dopo l’exploit di questa mattina. 

Resta primo piano Saipem, che resta sospesa al rialzo e mostra un rialzo teorico di quasi il 25%, nel primo giorno dell’aumento ed in attesa della conferma di un importante contratto con l’Iran.

Decolla YOOX NET-A-PORTER, con un importante progresso del 2,56%.

Andamento positivo per Enel Green Power, che avanza di un discreto +1,42%, e Snam, che sale dell’1%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari è la peggiore in Europa. Banche ancora nell&#8217...