Piazza Affari la peggiore con banche e auto. Luoxottica boom con il deal francese

(Teleborsa) – Nessuno scossone nel pomeriggio con Wall Street chiusa per festività: le borse europee chiudono gli scambi in rosso e sui minimi di giornata, con Piazza Affari che si conferma la peggiore borsa in Europa.

A pesare sul listino milanese hanno contribuito banche ed auto, ma l’attenzione è stata rivolta a Luxottica (+8,25%), dopo l’annunciata fusione con Essilor. 

Dal fronte macro, notizie non confortanti per l’Italia, che chiude il 2016 in deflazione, mentre l’FMI ha tagliato le stime di crescita. 
 
Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,37%. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.203 dollari l’oncia. Seduta sulla parità per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che si attesta a 52,28 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 158 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,90%.

Tra i mercati del Vecchio Continente contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,64%, ferma Londra, che resta incollata sui livelli della vigilia, mentre Parigi scende dello 0,82%.

La peggiore è la Borsa di Milano, che accusa una flessione dell’1,17% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 21.079 punti, in calo dell’1,04%. Pressoché invariato il FTSE Italia Mid Cap (-0,1%); in frazionale progresso il FTSE Italia Star (+0,26%).

In luce sul listino milanese i comparti Beni personali e casalinghi (+3,74%), Immobiliare (+2,50%) e Media (+0,56%). Nel listino, i settori Servizi per la finanza (-2,64%), Assicurativo (-2,20%) e Automotive (-2,11%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano è Luxottica (+8,25%), dopo il deal con i francesi. L’euforia trascina anche Yoox (+0,60%).

Giù Exor, che è la peggiore con un calo del 4,90% e la Fiat, che segna una discesa di ben 4,19 punti percentuali, sempre a causa delle grane in USA. 

In caduta libera Saipem, che affonda del 4,39%, per effetto di un giudiziuo di Macquaire, che ha tagliato la raccomandazione a underperform ed il target price a 0,45 euro.

Seduta drammatica per UnipolSai, che crolla del 3,08%.

Sensibili perdite per Geox, in calo del 4,27%.

In apnea Italmobiliare, che arretra del 3,17%.

Tonfo di Fincantieri, che mostra una caduta del 2,98%.

Piazza Affari la peggiore con banche e auto. Luoxottica boom con il de...