Piazza Affari in rosso insieme all’Europa

(Teleborsa) – Avvio in lieve calo per le principali borse europee. Anche la borsa di Milano si allinea alla debolezza che regna in Europa e inizia gli scambi sotto la linea di parità. A Piazza Affari, gli occhi degli investitori sono tutti puntati su Unicredit che ha messo fatto il quasi tutto esaurito sull’aumento di capitale da 13 miliardi di euro.

Sul valutario, in salita l’Euro / Dollaro USA che arriva a quota 1,06. Lieve aumento dell’oro, che sale a 1.254 dollari l’oncia. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,57%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 199 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,21%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, in rosso Francoforte che scivola dello 0,28%. Stessa intonazione per Londra che apre in lieve calo. In retromarcia anche Parigi che mostra un -0,39%.

Piazza Affari avvia la seduta riportando una variazione pari a -0,34% sul FTSE MIB. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share c che arretra dello 0,30%.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, in primo piano Leonardo-Finmeccanica, che mostra un forte aumento del 2,12%. Ieri, il Gruppo ha presentato i conti e il Piano al 2021.

Resistente CNH Industrial che segna un aumento dell’1,21%.

Tenaris avanza dello 0,32%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Saipem che scivola di oltre il 3%. Gli investitori sembrano non aver gradito i conti del 2016 in utile ma penalizzati da svalutazioni e oneri di ristrutturazione.

Sotto pressione Mediaset che accusa un calo dell’1,03%.

Scivola Banco BPM con uno svantaggio dell’1,21%.

In rosso Buzzi Unicem, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,29%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Salini Impregilo balza del 6,36%, dopo i conti che hanno superato gli obiettivi 2016.

Piazza Affari in rosso insieme all’Europa