Piazza Affari in rosso insieme alle Borse europee

(Teleborsa) – Piazza Affari è ancora in calo a metà giornata insieme alle principali Borse europee.

La borsa di Milano, partita in profondo rosso per lo scontro di Governo sulla questione nomine, a metà mattinata, sembrava intenzionata a risalire la china. Dal fronte macro, crescono ancora i prezzi alla produzione della Germania, mentre scende il surplus delle partite correnti dell’Eurozona.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,165. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.223,6 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 69,73 dollari per barile.

In salita lo spread, che arriva a quota 229 punti base, con un incremento di 5 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,56%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna il Francoforte, che cede lo 0,40%, trascurata il Londra che scivola dello 0,19% e sostanzialmente debole il Parigi che registra una flessione dello 0,53%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la seduta con calo dello 0,73%: il principale indice della Borsa di Milano prosegue in tal modo una serie negativa, iniziata mercoledì scorso, di tre ribassi consecutivi. Sulla stessa linea, si posiziona sotto la parità il FTSE Italia All-Share, che retrocede dello 0,62%.

In luce sul listino milanese i comparti sanitario (+2,04%), vendite al dettaglio (+1,31%) e alimentare (+0,84%). Nel listino, i settori costruzioni (-2,08%), automotive (-1,87%) e servizi finanziari (-1,24%) sono tra i più venduti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Recordati (+3,7%), premiata da un’upgrade di Goldman Sachs. In salita Campari (+1%) e Luxottica (+0,71%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Buzzi Unicem, che continua la seduta con -3,21%.Giornata no per Leonardo, che registra un ribasso del 2,98%. In retromarcia Fiat Chrysler che lascia sul tappeto una perdita del 2,44%. In caduta libera Exor che affonda dell’1,91%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, MARR (+2,15%), Amplifon (+1,74%), ENAV (+1,33%) e Anima Holding (+0,92%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Sias che continua la seduta con -6,07%. Pesante Geox che segna una discesa di ben -4,37 punti percentuali. Seduta drammatica per ASTM, che crolla del 3,91%. Sensibili perdite per SOL, in calo del 2,35%.

Piazza Affari in rosso insieme alle Borse europee