Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa. Job Report USA in focus

(Teleborsa) – I mercati europei rafforzano i guadagni della prima parte della seduta, mentre cresce l’attesa degli investitori per l’aggiornamento sul mercato del lavoro statunitense. Il consensus stima un aumento di 175 mila occupati, nel mese di giugno, sebbene restino cauti dopo la delusione del mese precedente.

Più in generale, sul sentiment degli operatori continua a incombere lo spettro della Brexit e suoi temuti effetti sulla crescita economica mondiale. Sullo sfondo anche la situazione delle banche italiane. 

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,106. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.356,6 dollari l’oncia. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 45,41 dollari per barile.

Lo Spread migliora, toccando i 138 punti base, con un calo di 3 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari all’1,21%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, buona performance per Francoforte, che cresce dello 0,91%. Nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità. Piccoli passi in avanti per Parigi, che segna un incremento marginale dello 0,68%. A Milano, scambia in deciso rialzo il FTSE MIB (+2,31%), che raggiunge i 15.793 punti. 

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Banche (+6,97%), Assicurativi (+5,07%) e Automotive (+3,34%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si sono manifestati nei comparti Petroliferi (-0,58%) e Materie prime (-0,54%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Banco Popolare (+9,95%), Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+9,37%), Unipol (+8,66%) e Intesa Sanpaolo (+7,50%). Tra gli altri finanziari, tonica Generali +5,95% promossa da Mediobanca che ha alzato il giudizio a outperform dal precedente neutral. 

Le peggiori performance, invece, si registrano su Moncler, che ottiene -1,05%. Per contro Luxottica guadagna lo 0,59% dopo aver firmato un contratto con Ferrari.

Tra i petroliferi, pensosa ENI, con un calo frazionale dello 0,77%. Più tonica Saipem grazie a Barclays che ha portato il giudizio a overweight dal precedente underweight. Tentenna Tenaris, con un modesto ribasso dello 0,56%.

Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa. Job Report USA in focus
Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa. Job Report USA...