Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa

(Teleborsa) – Brillante Piazza Affari che si allinea alla buona performance delle principali borse europee, nel tentativo di riallinearsi al rimbalzo messo a segno nei giorni scorsi da Wall Street e dall’Asia. Un sostegno arriva dalle banche centrali che hanno ridotto i tassi d’interesse – Fed e Hong Kong – mentre si attendono anche eventuali azioni dalla BCE.

Frattanto dal fronte macroeconomico sono arrivate pessime indicazioni, in particolare il PIL dell’Italia è stato confermato in calo dello 0,3%.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,28%. In aumento il presso dell’oro, che mostra un rialzo dello 0,41%. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo dell’1,74%.

Sensibile miglioramento dello spread, che raggiunge quota +153 punti base, con un decremento di 26 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona allo 0,92%.

Nello scenario borsistico europeo svetta Francoforte che segna un importante progresso dell’1,60%, vola Londra, con una marcata risalita dell’1,93%, brilla Parigi, con un forte incremento (+1,64%). A Milano, scambia in deciso rialzo il FTSE MIB (+1,9%) che raggiunge i 22.162 punti. Si punta però sulle utility (+3,35%) per la loro natura difensiva. Bene anche petroliferi (+2,01%) e telecomunicazioni (+1,89%). Giù viaggi e intrattenimento (-0,67%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, ottima performance per Enel, che registra un progresso del 3,59%.

Exploit di Exor, che mostra un rialzo del 3,44% dopo l’annuncio della vendita di PartnerRe.

Su di giri UBI Banca (+3,4%).

Fra i più forti ribassi Banco BPM, che continua la seduta con -0,88%.

Sottotono Nexi che mostra una limatura dello 0,68%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Piaggio (+4,10%) e Falck Renewables (+4,07%). male Saras, che segna un -3,43%.

(Foto: © Antonio Truzzi | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa