Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa

(Teleborsa) – Brillante Piazza Affari, che si allinea all’ottima performance delle principali borse europee, in scia a un clima più sereno dopo le tensioni legate alla possibile guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

Prevale la cautela sull’Euro / Dollaro USA, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,33%. Vendite diffuse sull’oro, che continua la giornata a 1.342 dollari l’oncia. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,46%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 137 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,87%.

Tra le principali Borse europee vola Francoforte, con una marcata risalita dell’1,56%. Brilla Londra, con un forte incremento (+1,54%). Si è mossa in territorio positivo Parigi, mostrando un incremento dello 0,98%. A Piazza Affari, il FTSE MIB ha terminato la giornata con un aumento dello 0,90%, a 22.210 punti. 

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,25 miliardi di euro, in deciso ribasso (-23,24%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,94 miliardi di euro; mentre i contratti si sono attestati a 250.649, rispetto ai precedenti 331.513 ed i volumi scambiati sono passati da 1,38 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,73 miliardi.

Su 227 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 57 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 157. Invariate le rimanenti 13 azioni.

Sanitario (+2,56%), Tecnologico (+2,31%) e Servizi per la finanza (+1,91%) in buona luce sul listino milanese.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per Atlantia, che registra un progresso del 2,64%.

Exploit di STMicroelectronics, che mostra un rialzo del 2,53%.
 
Su di giri Ferrari (+2,43%). Acquisti a piene mani su Exor, che vanta un incremento del 2,41%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Ferragamo, che ha terminato le contrattazioni a -1,12%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Ifis (+7,70%), Mutuionline (+6,48%), Amplifon (+3,37%) e Diasorin (+3,27%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Datalogic, che ha archiviato la seduta a -4,43%.

Piazza Affari in rally segue le orme dell’Europa