Piazza Affari in prima fila con Eni e banche

(Teleborsa) – Seduta in rally a Piazza Affari, che si allinea alla giornata positiva delle borse europee, in scia al dato sopra le attese del PMI manifatturiero cinese ed ai tagli fiscali promessi dal Presidente USA Donald Trump. In mattinata è arrivato anche il dato positivo sul PMI dell’Eurozona. 

Sessione debole per l’Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,42%. Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 184 punti base, mostrando un piccolo calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,11%.

Nello scenario borsistico europeo denaro su Francoforte, che registra un rialzo dell’1,37%, bilancio decisamente positivo per Londra, che vanta un progresso dell’1,09%, brilla Parigi, con un forte incremento (+1,62%). Scambi in forte rialzo per la Borsa milanese, con il FTSE MIB, che sta mettendo a segno un guadagno del 2,18% grazie anche al rally di banche ed energia.

In luce sul listino milanese i comparti Banche (+3,62%), Petrolifero (+2,75%) e Chimico (+2,50%).

Tra i best performers di Milano, si distinguono Intesa Sanpaolo (+5,18%) ed UBI Banca (+4,14%).

Corre anche Moncler (+4,11%) dopo i conti.

Brilla ENI (+2,96%), in seguito ai risultati positivi ed al nuovo Piano presentato a Londra.

Piazza Affari in prima fila con Eni e banche