Piazza Affari in positivo insieme ai mercati europei

(Teleborsa) – Dopo un avvio incerto, i mercati di Eurolandia accelerano a metà giornata con Piazza Affari che segue la scia rialzista del’Europa.

In una giornata scarna di dati macro, con i soli dati sull’inflazione in Germania(+1,9% a/a) e la stima aprile della fiducia dei consumatori dell’Eurozona in uscita nel pomeriggio, gli investitori si concentrano sul vertice OPEC di Gedda, allargato anche alla Russia. 

Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,26%.

In Italia, i riflettori sono puntati sull’ulteriore giro di consultazioni per la formazione del Governo da cui sono emersi alcuni spunti. Ora la parola tornerà al Presidente della Repubblica Mattarella chiamato a valutare la situazione.

Seduta in frazionale ribasso per l’Euro / Dollaro USA che lascia, per ora, sul parterre lo 0,36%. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,34%. 

Tra i listini europei ferma Francoforte, che segna un quasi nulla di fatto. Composta Londra che cresce di un modesto +0,47%, e performance modesta per Parigi che mostra un moderato rialzo dello 0,52%.

Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,57%, consolidando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata martedì scorso. Sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share che fa un piccolo salto in avanti dello 0,55%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, andamento positivo per Telecom Italia, che avanza di un discreto +1,86%. Il titolo si infiamma mentre incalza la battaglia sulla governance tra Elliot e Vivendi.

Ben comprata Unipol che segna un rialzo dell’1,72%.

UBI Banca avanza dell’1,50%.

Si è muove in territorio positivo UnipolSai, mostrando un incremento dell’1,42%.  Avanza in maniera frazionale Enel che ha migliorato l’offerta su Eletropaulo.

Acea viaggia sugli scudi nel giorno dell’assemblea. Atlantia è tonica. Anche i soci del gruppo sono chiamati ad approvare il bilancio 2017.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Campari, che ottiene -1,82%.

Seduta negativa per STMicroelectronics, che mostra una perdita dell’1,65%.

Tentenna CNH Industrial che cede lo 0,77%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, OVS (+6,38%), Inwit (+5,04%), EI Towers (+4,92%) e Beni Stabili (+4,66%). Il titolo stamano sospeso dalle negoziazioni, è stato riammesso dopo aver comunicato una possibile fusione con Foncière des Régions.

Le più forti vendite, invece, si abbattono su Gima Tt che prosegue le contrattazioni a -2,16%.

Sensibili perdite per Interpump, in calo del 2,13%.

Sotto pressione De’Longhi, che accusa un calo dell’1,96%.

Scivola Salini Impregilo, con un netto svantaggio dell’1,20%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari in positivo insieme ai mercati europei