Piazza Affari in pole in Europa

(Teleborsa) – Procede di buon passo la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia viaggia sulla parità, in attesa del dato clou della settimana sul mercato del lavoro USA. Ben accolto il recupero della produzione in Italia, ma il focus è sui titoli bancari dopo i giudizi delle agenzie di rating su MPS (+6%) e Carige.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,11. Torna a scendere lo spread, attestandosi a +155 punti base, con un calo di 4 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,33%.

Tra i listini europei guadagno moderato per Francoforte, che avanza dello 0,26%, senza slancio Londra, che negozia con un -0,06%, e Parigi è stabile, riportando un moderato +0,04%. Discreto aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,39% a 24.111 punti.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti automotive (+1,83%), utility (+1,70%) e assicurativo (+0,55%). Nel listino, i settori tecnologia (-1,09%), sanitario (-0,63%) e vendite al dettaglio (-0,54%) sono tra i più venduti.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, svetta Ferrari che segna un importante progresso del 2,75%.

Vola Italgas, con una marcata risalita del 2,16%.

Ben comprata Enel, che segna un forte rialzo dell’1,82%.

Terna avanza dell’1,27%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Nexi, che continua la seduta con -3,23%.

Spicca la prestazione negativa di STMicroelectronics, che scende dell’1,47%.

Fineco perde l’1,25%.

Calo deciso per Unipol, che segna un -1,13%.

(Foto: © Luca Ponti | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari in pole in Europa