Piazza Affari in denaro assieme all’Europa

(Teleborsa) – Frecce verdi in Europa, Piazza Affari compresa, in una settimana caratterizzata dalle discussioni sulle possibili ripercussioni economiche in Europa degli attacchi terroristici di venerdì scorso a Parigi. Intanto ieri il presidente della Commissione Europea, Juncker, ha accolto la richiesta di Parigi di concedere maggiore flessibilità di bilancio per le spese sostenute per la sicurezza. 

Ma la paura per il terrorismo continua a crescere, specie dopo che l’FBI ha avvertito l’Italia che potrebbe essere il prossimo obiettivo della guerra jihadista.

In Asia la Banca centrale del Giappone ha confermato gli stimoli all’economia mentre la Banca popolare cinese ha deciso di tagliare alcuni tassi di riferimento per sostenere la debole economia del Dragone. 
 
Guardando agli USA, sembra proprio che la Fed alzerà i tassi d’interesse a dicembre. E’ quanto emerge dai verbali dell’ultimo incontro di fine ottobre del comitato di politica monetaria, durante il quale i membri sembrano aver trovato un accordo unanime rispetto ad un aumento dei tassi di interesse prima della fine dell’anno.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull’andamento dei mercati, alle 14:30 di questo pomeriggio verrà distribuito il dato PhillyFed degli Stati Uniti, che secondo le stime sarà di 0,5 punti.
Alle 16:00 sarà pubblicato invece il Leading indicator, che secondo le stime sarà di 0,5%.

Lieve aumento per l’Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,43%.

Invariato lo spread, che si posiziona a 102 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,52%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, su di giri Francoforte +1,61%, ben comprata Londra, che segna un forte rialzo dell’1,37%, mentre Parigi avanza dello 0,85%.

Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,82%.

In luce sul listino milanese i comparti Automotive (+1,75%), Materie prime (+1,58%) e Chimici (+1,42%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, acquisti a piene mani su Salvatore Ferragamo, che vanta un incremento del 2,71%.

Effervescente Banco Popolare, con un progresso del 2,33%.

Incandescente A2A, che vanta un incisivo incremento del 2,19%.

In primo piano Mediolanum, che mostra un forte aumento del 2,18%.

In evidenza Finmeccanica +1,82%, dopo che ieri il presidente della Commissione Europea, Juncker, ha accolto la richiesta di Parigi di concedere maggiore flessibilità di bilancio per le spese sostenute per la sicurezza, dopo gli attacchi terroristici di venerdì nella capitale francese.

Poco mosse Enel -0,05% ed Enel Green Power +0,41%, all’indomani dell’annuncio della fusione.

Offerta Terna, in discesa dell’1,59%.

Piazza Affari in denaro assieme all’Europa