Piazza Affari in coda all’Europa

(Teleborsa) – Ancora in rosso le le principali borse europee. Fin da avvio seduta, gli investitori hanno mostrato un certo malumore, dovuto anche alle parole di Janet Yellen, arrivate nel fine settimana da Jackson Hole che ha rivelato un “outlook economico incerto” e all’economia USA rivista al ribasso.

Inoltre oggi le borse europee sono orfane di Londra chiusa per il Summer Bank Holiday.

Piazza Affari si mostra in fondo all’Europa, dopo che la fiducia dei consumatori e delle imprese italiane è peggiorata.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,118. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,18%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,45% e continua a trattare a 46,95 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota 120 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,14%.

Tra gli indici di Eurolandia, pensosa Francoforte, con un calo frazionale dello 0,70%, calo deciso per Parigi, che segna un -0,91%.

Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre l’1,28%; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che continua la seduta a 18.252 punti, in calo dell’1,23%. 

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca MPS (+1,60%) e Ferrari (+0,63%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Azimut, che continua la seduta con -2,93%.

Tonfo di Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che mostra una caduta del 2,50%.

Lettera su Tenaris, che registra un importante calo del 2,36%.

In apnea Exor, che arretra del 2,08% in vista del CdA.

Piazza Affari in coda all’Europa
Piazza Affari in coda all’Europa