Piazza Affari in coda alle borse europee

(Teleborsa) – Le principali borse europee ampliano il rosso a metà giornata. Fa Peggio la Borsa di Milano che si posiziona in coda all’ Europa, mentre i riflettori sono tutti puntati sulla Catalogna

Puigdemont aveva tempo fino alle 10 di stamane per chiarire la posizione della Generalitat, dopo il referendum che ha detto sì all’indipendenza. Il presidente catalano ha inviato una missiva al premier per comunicare la decisione presa. “Se il governo continuerà a bloccare il dialogo e continuerà con la repressione, il parlamento catalano potrebbe procedere, se lo riterrà opportuno, a votare una dichiarazione formale di indipendenza”, ha scritto Puigdemont.

Nessuna novità dal Beige Book statunitense che spiega come l’economia a stelle e strisce continui a espandersi ad un tasso fra “modesto” e “moderato”.

Sul valutario, l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,19%. Seduta in lieve rialzo per l’oro, che avanza a 1.286,5 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,35% e continua a trattare a 51,34 dollari per barile.

Tra gli indici di Eurolandia in rosso  Francoforte che scivola dello 0,86%. Pensosa Londra che mostra un calo frazionale dello 0,58%. In calo Parigi che riporta un misero -0,63%. Fa peggio Madrid che arretra dello 0,88%.

Piazza Affari vede il FTSE MIB in calo dell’1,20%. Sulla stessa linea rimane il FTSE Italia All-Share che si posiziona a -1,27%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Unipol (+2,32%), dopo la copertura di JP Morgan. A seguire Unipolsai (+0,72%) e 

Unici segni più sul principale listino milanese.

Frazionali ribassi per Italgas  che ha annunciato l’acquisizione del 100% di Enerco Distribuzione.

Le più forti vendite, invece, si abbattono su FCA  che arretra del 3,70% e torna alle contrattazioni dopo essere stata sospesa per eccesso di ribasso.

In calo BPER  e Leonardo. Ribassi più moderati per Atlantia che ieri 18 ottobre ha chiuso in retromarcia dopo che è arrivata la controfferta per Abertis.

Il gruppo spagnolo ha fatto sapere di aver valutato l’offerta di Atlantia e di ritenere che l’offerta sia migliorabile nel prezzo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari in coda alle borse europee