Piazza Affari in calo ma meno dell’Europa

(Teleborsa) – Piazza Affari viaggia all’insegna della debolezza mentre si muovono in deciso calo gli altri mercati europei, mentre si attende che prenda il via la seduta a Wall Street.

Gli investitori statunitensi sono in attesa dei Prezzi consumo degli Stati Uniti, mentre stamani sono stati diffusi i prezzi al consumo in Gran Bretagna che hanno visto l’inflazione salire lievemente.

In luce anche l’indice ZEW  tedesco che ha visto migliorare il sentiment sull’economia. 

L’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dell’1,00%. Seduta positiva per l’oro, che sta portando a casa un guadagno dell’1,11%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,61%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 115 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,07%.

Tra gli indici di Eurolandia, tentenna Francoforte, con un  ribasso dello 0,60%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,34%, e pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,58%.

Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB cede lo 0,33%; sulla stessa linea, depressa il FTSE Italia All-Share, che scambia sotto i livelli della vigilia a 18.595 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Tenaris (+3,15%), Saipem (+1,85%), Recordati (+1,29%) che attende che si riunisca il CdA dopo la morte del Presidente e Amministratore delegato, Giovanni Recordati.

In luce STMicroelectronics (+1,27%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su YOOX NET-A-PORTER, che prosegue le contrattazioni a -2,94%.

In apnea Azimut, che arretra del 2,11%.

Soffre Exor, che evidenzia una perdita dell’1,82%.

Calo deciso per Generali Assicurazioni, che segna un -1,74%.

Piazza Affari in calo ma meno dell’Europa