Piazza Affari in calo. Cauto il resto d’Europa

(Teleborsa) – Si conclude all’insegna della cautela la seduta di Piazza Affari e delle altre borse europee, rispetto all’andamento positivo di Wall Street. In una seduta estiva senza particolari spunti e con volumi contenuti, l’attenzione degli investitori resta concentrata sull’andamento dei nuovi casi di Covid, dopo la nuova stretta del governo italiano a causa dell’aumento dei contagi.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA prosegue gli scambi con un guadagno frazionale dello 0,24%. Giornata di forti guadagni per l’oro, che segna un rialzo del 2,05%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell’1,07%, a 42,46 dollari per barile.

Lieve calo dello spread, che scende a +138 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,93%.

Tra le principali Borse europee resta vicino alla parità Francoforte (+0,15%), seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,61%, e piatta Parigi, che tiene la parità. Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,39%.

Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,41%); guadagni frazionali per il FTSE Italia Star (+0,38%).

In luce sul listino milanese i comparti sanitario (+2,25%), tecnologia (+1,73%) e automotive (+0,88%).

Nel listino, i settori telecomunicazioni (-1,73%), assicurativo (-1,43%) e bancario (-1,32%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza DiaSorin (+4,29%), Recordati (+1,82%), Ferrari (+1,68%) e STMicroelectronics (+1,62%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Leonardo, che ottiene -2,47%.

Crolla Banco BPM, con una flessione del 2,42%.

Vendite a piene mani su Telecom Italia, che soffre un decremento del 2,38%.

Preda dei venditori Mediobanca, con un decremento dell’1,68%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Sesa (+2,49%), Mutuionline (+2,05%), Danieli (+1,66%) e Saras (+1,31%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Autogrill, che prosegue le contrattazioni a -3,55%.

Pessima performance per Banca Popolare di Sondrio, che registra un ribasso del 2,76%.

Sessione nera per RCS, che lascia sul tappeto una perdita del 2,62%.

Si concentrano le vendite su Enav, che soffre un calo del 2,25%.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull’andamento dei mercati:

Lunedì 17/08/2020
00:50 Giappone: PIL, trimestrale (atteso -7,6%; preced. -0,6%)
06:30 Giappone: Produzione industriale, mensile (atteso 2,7%; preced. -8,9%)
14:20 USA: Indice NAHB (atteso 73 punti; preced. 72 punti)
14:30 USA: Empire State Index (atteso 15 punti; preced. 17,2 punti)

Mercoledì 19/08/2020
01:50 Giappone: Bilancia commerciale (atteso -776 Mld ¥; preced. -268,8 Mld ¥).

(Foto: © Edoardo Nicolino | 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari in calo. Cauto il resto d’Europa