Piazza Affari, ha debuttato la SPAC di Minali e Costamagna

(Teleborsa) – Sono iniziate oggi le negoziazioni su AIM Italia di Revo, la SPAC (Special Purpose Acquisition Company) promossa da Alberto Minali e Claudio Costamagna, oltre a Stefano Semolini, Jacopo Tanaglia e Simone Lazzaro. In fase di collocamento Revo ha raccolto 220 milioni di euro. La società rappresenta la decima ammissione da inizio anno su AIM Italia portando a 144 le società quotate sul mercato. Con Revo salgono a 41 le SPAC ad oggi ammesse sui mercati di Euronext, di cui 30 su Borsa Italiana.

La SPAC, acronimo di Special Purpose Acquisition Company, è un veicolo di investimento costituito per raccogliere capitali sul mercato attraverso la quotazione in Borsa; i capitali raccolti nella IPO sono destinati ad essere impiegati per un’operazione di acquisizione di una società target. Revo ha l’obiettivo di costruire un primario player nel settore assicurativo, in particolare nell’ambito delle specialty lines e dei rischi parametrici orientato principalmente al mondo delle piccole-medio imprese.
Alberto Minali, amministratore delegato di Revo, ha ricoperto il ruolo di amministratore delegato di Cattolica Assicurazioni, Chief Financial Officer e DG del gruppo Generali. Prima ancora aveva ha fondato Eskatos Capital Management e lavorato per il gruppo Eurizon (oggi parte del gruppo Intesa Sanpaolo) e Lloyd’s of London.

Claudio Costamagna, presidente di Revo, opera dal 2006 attraverso la propria società di advisory strategico, CC & Soci. Attualmente è consigliere di amministrazione di FTI Consulting, Finarvedi, Italiana Petroli, Salini Costruttori e Ferragamo Finanziaria. Dal maggio 2015 a luglio 2018, ha ricoperto il ruolo di Presidente di Cassa Depositi e Prestiti. Dal 1988 al 2006 ha svolto diversi ruoli manageriali nella divisione Europea dell’Investment Banking di Goldman Sachs.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari, ha debuttato la SPAC di Minali e Costamagna