Piazza Affari frenata dai bancari. L’IFO risollleva le altre borse

(Teleborsa) – Le borse europee accelerano, mentre resta indietro Piazza Affari per la performance delle banche. I mercati erano partiti all’insegna della cautela stamattina, ma hanno allungato dopo il dato dell’IFO tedesco migliore delle attese. Diverso il discorso per la borsa milanese, che sconta le incertezze del settore bancario, in attesa degli stress test venerdì.

Nel weekend, le conclusioni cui è giunto il vertice del G20 non non riuscite a dare un impulso positivo ai mercati, che in questo momento guadagno con più interesse alle novità sul fronte societario. 

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,12%. Invariato lo spread, che si posiziona a 128 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all’1,26%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, buona performance per Francoforte, che cresce dello 0,92%, più cauta Londra, che passa di mano sulla parità, passi in avanti per Parigi, che segna un incremento dello 0,65%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 16.813 punti (+0,2%). 

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, sostenuta STMicroelectronics, con un discreto guadagno dell’1,66%.

Buoni spunti sul lusso, con Luxottica che mostra un ampio vantaggio dell’1,64% e Salvatore Ferragamo dell’1,52%.

Bene UnipolSai, che cresce dell’1,52%.

Le più forti vendite sono sui bancari, specialmente su Banca MPS, che prosegue le contrattazioni a -7,50%. Soffrono anche Banca Popolare di Milano, che evidenzia una perdita dell’1,50%, ed UBI Banca, con un calo frazionale dello 0,95%.

Sotto pressione Cnh Industrial, con un forte ribasso dell’1,63%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari frenata dai bancari. L’IFO risollleva le altre bor...