Piazza Affari frena i listini europei che avviano la settimana senza slancio

(Teleborsa) – Avvio di settimana difficile per la Borsa di Milano, che esordisce in rosso nel panorama incerto dei mercati europei. L’ottava inizia per le borse europee, con la chiusura della maggior parte dei listini asiatici e la chiusura della birsa londinese.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,146. L’Oro è sostanzialmente stabile su 1.293,2 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde lo 0,72% e continua a trattare a 45,59 dollari per barile.

Tra le principali Borse europee, apre soprà la parità Francoforte, che vanta un progresso dello 0,42%, e anche  Parigi  registra una plusvalenza dello 0,29%.

Giornata “no” per la Borsa italiana, in flessione dell’1,39% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, perde terreno il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 20.011 punti, ritracciando dell’1,30%. 

Tra i best performers di Milano, si distinguono Moncler (+0,78%), Ferrari (+1,35%), Fiat Chrysler Automobiles (+1%) , questa in attesa delle immatricolaziini in Italia.  Fa bene anche Telecom Italia (+1,09%).

I più forti ribassi, invece, si verificano  sul comparto bancario, con  Banca Mps, che avvia la seduta con -7,01%.

Seduta drammatica per UBI Banca, che crolla del 5,19%.

Sensibili perdite per Banca Popolare dell’Emilia Romagna, in calo del 5,00%.

Piazza Affari frena i listini europei che avviano la settimana senza&n...