Piazza Affari fanalino di coda in Europa

(Teleborsa) – Continua al ribasso la seduta delle borse europee con Piazza Affari che è fanalino di coda in Europa. Ieri la borsa milanese ha chiuso in rialzo trainata dal comparto bancario che ha beneficiato della notizia che Intesa Sanpaolo si è fatta avanti per acquisire le banche venete. Oggi, 22 giugno, sono invece i titolo del comparto bancario insieme a quello petrolifero a subire le maggiori vendite

Scarna l’agenda macro, con il solo dato francese sul sentiment delle imprese manifatturiere che si è mostrato ai massimi dai sei anni.

Si va rafforzando la ripresa economica nell’Eurozona ma l’inflazione non mostra ancora chiari segnali di recupero verso il target del 2% indicato dalla BCE. Lo conferma il consueto bollettino mensile della BCE.

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,116. L’Oro continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,23%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 42,73 dollari per barile, dopo che è colato a picco ai minimi da 10 mesi sulle piazze internazionali delle commodities, per lo scetticismo degli operatori verso i tagli produttivi decisi dall’OPEC. 

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte che rimane al palo con un +0,05%. Giornata fiacca per Londra che mostra un calo dello 0,34%. Frazionali i cali di Parigi che retrocede dello 0,23%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB che scende dello 0,64%. Sulla stessa linea, si muove al ribasso il FTSE Italia All-Share che perde lo 0,54%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, avanza FCA che mostra un +1,41%

Guadagni per Italgas che avanza dell’1,31%.

Piccoli passi in avanti per Intesa Sanpaolo che segna un incremento marginale dello 0,54%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su STM  che scivola di oltre il 3%.

I bancari tirano il fiato dopo la corsa di ieri. In calo Banco BPM che scivola dell’1,65%. Sotto pressione Unicredit , con un ribasso dell’1,48%.

In discesa i petroliferi che scontano il calo dei prezzi del greggio.

Saipem scivola dello 0,93%. In discesa ENI (-1,02%). In calo Tenaris che che scivola dello 0,75%

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari fanalino di coda in Europa