Piazza Affari fa un passo avanti rispetto all’Europa

(Teleborsa) – Piazza Affari avvia la seduta con un timido più, poco più avanti dei i principali mercati di Eurolandia che rimangono al palo. Mentre si attende la riunione della Bank of England e l’annuncio tassi, nessuno scossone da parte della Federal Reserve che, come ampiamente atteso, ha lasciato lo “status quo” sui tassi di interesse. Il Federal Open Market Committee (FOMC), braccio armato della Banca Centrale statunitense, ha deciso di mantenere invariato il costo del denaro all’1-1,25% lasciando però aperta la porta per una stretta entro fine anno.

Sul valutario l’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,12%. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.276,5 dollari l’oncia. Il petrolio (Light Sweet Crude Oil) scambia a 54,08 dollari per barile in calo dello 0,41%.

Tra le principali Borse europee in calo Francoforte che riporta un misero -0,12%.Resta vicino alla parità Londra (-0,01%). Piatta Parigi che tiene la parità.

Piccolo passo in avanti per il listino milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,27%. Sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share che avanza dello 0,22%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, svetta Tenaris che mostra una salita del 5,66%, dopo i conti.
Tonica Unicredit che mostra un moderato rialzo dello 0,91%.

Resistente CNH Industrial, che segna un piccolo aumento dello 0,44%.

Mediobanca avanza dello 0,52%.

In rosso Mediaset  e Yoox.

Prese di profitto per Saipem  che avvia in calo dopo la corsa della vigilia.

Piazza Affari fa un passo avanti rispetto all’Europa