Piazza Affari è positiva in un Europa cauta

(Teleborsa) – Valori in leggero rialzo per la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia viaggia sulla parità. Il focus resta sulla possibile soluzione diplomatica per la crisi in Ucraina. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov incontrerà il Segretario di Stato americano Antony Blinken per colloqui in Europa la prossima settimana. Intanto, la Russia continua a negare di puntare a un’invasione e Kiev ha detto che ieri i separatisti sostenuti dalla Russia hanno aumentato i bombardamenti dell’esercito ucraino.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,136. Lieve calo dell’oro, che scende a 1.890,9 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) crolla del 2,54%, scendendo fino a 89,43 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +161 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,83%.

Nello scenario borsistico europeo andamento cauto per Francoforte, che mostra una performance pari a -0,08%, bilancio positivo per Londra, che vanta un progresso dello 0,42%, e sostanzialmente tonico Parigi, che registra una plusvalenza dello 0,52%.

Il listino milanese mostra un timido guadagno, con il FTSE MIB che sta mettendo a segno un +0,53%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,55%, portandosi a 29.216 punti.

Positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,79%); come pure, in moderato rialzo il FTSE Italia Star (+0,32%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per Banco BPM, che registra un progresso del 2,73%.

Exploit di Fineco, che mostra un rialzo del 2,62%.

Buoni spunti su BPER, che mostra un ampio vantaggio dell’1,95%.

Ben impostata Recordati, che mostra un incremento dell’1,75%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su DiaSorin, che ottiene -1,61%.

Piccola perdita per Nexi, che scambia con un -0,64%.

Tentenna Tenaris, che cede lo 0,61%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, doValue (+5,51%), Autogrill (+5,33%), Banca Popolare di Sondrio (+3,80%) e Illimity Bank (+2,55%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su GVS, che continua la seduta con -2,55%.

Sostanzialmente debole Brembo, che registra una flessione dello 0,84%.

Si muove sotto la parità IGD, evidenziando un decremento dello 0,82%.

Contrazione moderata per Biesse, che soffre un calo dello 0,72%.