Piazza Affari e le borse europee riaprono in frazionale rialzo

(Teleborsa) – Le borse europee aprono incauto rialzo  alla seduta odierna  beneficiando  della le discreta performance di wall street e dei mercati asiatici. A sostenere il sentiment degli investitori concorre ancora il rinnovo dell’accordo nota con il Messico annunciato ieri da Donald Trump

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,1%. L’Oro continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,15%. Nessuna variazione significativa per il mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che si attesta sui valori della vigilia a 68,79 dollari per barile.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 281 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,18%.

Tra i listini europei giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,31%, seduta senza slancio per Londra, che riflette un moderato aumento dello 0,62%, e incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che continua la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che si ferma a 20.765 punti; sulla stessa linea, giornata senza infamia e senza lode per il FTSE Italia All-Share, che rimane a 23.012 punti. Sulla parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,06%), come il FTSE Italia Star (0,2%).

Buona la performance a Milano del comparto immobiliare, che riporta un +0,48% sul precedente. Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si manifestano nei comparti materie prime (-0,52%), utility (-0,50%) e chimico (-0,47%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Fiat Chrysler (+1,12%), CNH Industrial (+0,83%), Exor (+0,71%) e STMicroelectronics (+0,68%). I più forti ribassi, invece, si verificano su A2A, che continua la seduta con -2,52%.

Discesa modesta per UBI Banca, che cede un piccolo -0,93%.

Pensosa Atlantia, con un calo frazionale dello 0,75%.

Tentenna Banco BPM, con un modesto ribasso dello 0,63%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Fincantieri (+3,12%), Saras (+0,99%), Beni Stabili (+0,92%) e Brunello Cucinelli (+0,89%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -2,94%.

Calo deciso per Sias, che segna un -1,25%.

Sotto pressione Aeroporto di Bologna, con un forte ribasso dell’1,18%.

Giornata fiacca per Banca Popolare di Sondrio, che segna un calo dello 0,80%.

Piazza Affari e le borse europee riaprono in frazionale rialzo