Piazza Affari è la peggiore in UE a metà giornata

(Teleborsa) – Accentuano il calo Piazza Affari e le altre borse europee, risentendo di una cerca prudenza degli operatori in vista della pubblicazione del rapporto sul mercato del lavoro USA (Job Report). Frattanto, sul fronte macro si rileva una frenata della crescita dei prezzi in Europa, con il dati dei prezzi alla produzione dell’Eurozona e quelli dell’inflazione in Italia. 

Resta fermo il cambio Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia a 1,249. In peggioramento lo spread, che raggiunge quota 126 punti base.

Tra le principali Borse europee Francoforte scende dell’1,41%, Londra limita lo svantaggio nello 0,35% e Parigi segna un -1,24%. Segno meno per il listino milanese, in una sessione caratterizzata da ampie vendite, con il FTSE MIB che accusa una discesa dell’1,32%.

Fra le Blue Chip di Milano riemerge Ferrari (+0,44%), complici i conti record annunciati ieri. 

In attivo anche Mediobanca (+0,30%), dopo aver ottenuto l’autorizzazione della BCE all’uso di modelli di risk management interni per il calcolo della solidità patrimoniale. 

La peggiore performance è quella di Pirelli & C, che scivola del 2,76%.

Pesante CNH Industrial, che segna una discesa di ben -2,52 punti percentuali.

Seduta drammatica per Italgas, che crolla del 2,45%.

Sensibili perdite per A2A, in calo del 2,32%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari è la peggiore in UE a metà giornata