Piazza Affari è la migliore in Europa con banche e petroliferi

(Teleborsa) – Gira in positivo la seduta a Piazza Affari, che si colloca in pole position tra i listini azionari europei, colpiti oggi da vendite generalizzate. A sostenere il mercato contribuisce l’ottima performance di banche e petroliferi, questi ultimi in scia alla ripresa delle quotazioni del greggio dopo l’OK dell’Opec Plus all’estensione dei tagli produttivi.

Sostanzialmente stabile l’Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,13. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dello 0,81%, a 39,87 dollari per barile.

Avanza di poco lo spread, che si porta a +170 punti base, evidenziando un aumento di 2 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari all’1,41%.

Tra i listini europei sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,25%, Londra avanza dello 0,29%, mentre si muove sotto la parità Parigi, evidenziando un decremento dello 0,31%. Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,68%.

Tra i best performers di Milano, in evidenza BPER (+5,71%), Saipem (+5,47%), Mediobanca (+4,90%) e Azimut (+4,47%).

La peggiore è Diasorin, che scivola del 6,02%.

Sensibili perdite per Amplifon, in calo del 3,20%.

In apnea Nexi, che arretra del 2,87%.

Tonfo di Moncler, che mostra una caduta del 2,41%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, OVS (+11,47%), De’ Longhi (+7,95%), Banca Ifis (+7,24%) e Banca MPS (+6,98%).

Fra i peggiori Falck Renewables, che continua la seduta con -3,16%.

Lettera su Brunello Cucinelli, che registra un importante calo del 3,11%.

Scivola Enav, con un netto svantaggio dell’1,94%.

In rosso Inwit, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,92%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari è la migliore in Europa con banche e petroliferi