Piazza Affari è cauta in avvio in attesa dei dati. Borse europee a due velocità

(Teleborsa) – Poco mossa la borsa di Milano, mentre le altre borse europee aprono a due velocità, dopo la chiusura debole di Wall Street, dove l’indice S&P-500 ha ceduto lo 0,29%.

A pesare sulle borse contribuiscono alcuni realizzi, dopo il rally messo a segno negli ultimi giorni, ma anche il prezzo del petrolio, che ha ritracciato sia a Londra che a New York. Scambi bassi ed in linea con il periodo vacanziero.

Sul fronte macro, sono attesi oggi i dati sull’inflazione in Italia, dopo che in Francia sono riemerse tendenze deflazionistiche, ma l’attenzione è puntata anche al dato sul PIL tricolore in uscita domani. 

L’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,117. Sulla parità lo spread, che rimane a quota 119 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,07%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, giornata moderatamente positiva per Francoforte, che sale di un frazionale +0,34%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,34%, seduta buona per Parigi, che registra un progresso dello 0,45%. Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 16.807 punti.

Tra i best performers di Milano, si distingue Campari (+1,95%), dopo che Berenberg ha alzato il giudizio a buy da hold.

Brillanti anche Telecom Italia (+1,26%), Buzzi Unicem (+0,96%) e Salvatore Ferragamo (+0,73%).

Le più forti vendite, invece, si registrano ancora su Cnh Industrial, che apre le contrattazioni con un -1,04%.

Pensosa Mediobanca, con un calo frazionale dello 1%.

Tentenna ENI, con un modesto ribasso dello 0,74%.

Discesa modesta per UnipolSai, che cede un piccolo -0,72%.

Piazza Affari è cauta in avvio in attesa dei dati. Borse europee a du...