Piazza Affari debole si allinea alle borse europee

(Teleborsa) – Avvio debole per Piazza Affari che si allinea alle principali Borse europee. I mercati seguono la scia negativa lasciata da Tokyo che ha risentito della chiusura sotto la parità di Wall Street.

Occhi puntati sulle banche dopo che S&P ha spiegato che si rafforzeranno ancora nel 2018 anche se resta il nodo NPL.

Sul valutario, nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA che scambia sui valori della vigilia a 1,223. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,32%. Lieve aumento del petrolio (Light Sweet Crude Oil) che sale a 63,86 dollari per barile.

Nello scenario borsistico europeo fiacca Francoforte che mostra un piccolo decremento dello 0,25%. Discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,02%. Pensosa Parigi, con un calo frazionale dello 0,30%.

Sosta sulla parità la Borsa di Milano, con il FTSE MIB che si attesta a 23.477 punti. Sulla stessa linea,il FTSE Italia All-Share, che si posiziona a 25.888 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Leonardo (+1,99%), Azimut (+1,14%), A2A (+0,90%) e Italgas (+0,81%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Recordati, che avvia la seduta con -2,27%.

Spicca la prestazione negativa di BPER, che scende dello 0,93%.

Tentenna UBI Banca, con un modesto ribasso dello 0,99%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari debole si allinea alle borse europee