Piazza Affari debole insieme alle borse europee

(Teleborsa) – Tutti negativi a metà giornata gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei. Gli investitori, fin da avvio seduta,  sono rimasti indecisi in attesa che domani, 9 marzo, la BCE sveli le prossime mosse di politica monetaria.

Sul valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,055.

Nello scenario borsistico europeo in calo Francoforte che mostra un ribasso dello 0,18%. Fiacca Londra che cede lo 0,27%. Discesa modesta anche per Parigi che arretra dello 0,30%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB che scende dello 0,19% .Stessa intonazione per il FTSE Italia All-Share che cede lo 0,14% 
Buona la performance a Milano dei comparti Tecnologico (+0,75%) e Assicurativo (+0,74%). Quest’ultimo spinto al rialzo dalla sentenza del Consiglio di Stato su Generali e UnipolSai.

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori Telecomunicazioni (-1,47%), Petrolifero (-1,15%) e Materie prime (-0,91%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione Unipol avanza dell’1,17%.

Giornata positiva per BPER che sale dello 0,96%.

Tonica  Generali Assicurazioni che riflette un  aumento dello 0,95%.

Passi in avanti per Fiat Chrysler che beneficia delle dichiarazioni di Marchionne, arrivate ieri dal Salone dell’Auto di Ginevra.

I più forti ribassi, invece, si abbattono su Telecom Italia che continua la seduta con -2,05%.

Sotto pressione ENI, con un forte ribasso dell’1,20%.

Soffre Yoox che evidenzia una perdita dell’1,07%.

Preda dei venditori Italgas, con un decremento dell’1,03%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Piazza Affari debole insieme alle borse europee